Bergonzi: “Di Bello promosso. Rabiot e Pellegrini, entrambi tocchi colpevoli”

27 set 2020 23:15Calcio

Ai microfoni di TMW Radio è intervenuto l’ex arbitro Mauro Bergonzi, il quale si è espresso in merito all’operato del direttore di gara al termine di Roma-Juventus. Ecco le sue parole.

 

Come giudica il fallo di mano di Rabiot che ha scaturito il rigore per la Roma?
“Giustissima scelta dell’arbitro Di Bello. Braccio alto e che va verso il pallone, inoltre intercetta il tiro. In questo caso abbiamo a che fare con un braccio colpevole. Giusta anche l’ammonizione. Corretta anche la decisione sul rigore dato alla Juventus. Pellegrini ha il braccio che va ad intercettare il pallone. Anche questo è un braccio colpevole”.

 

Come mai non è stato ammonito Pellegrini rispetto all’intervento di Rabiot?
“Sono due falli diversi. Rabiot è un tiro diretto in porta, mentre quello di Ronaldo è un’azione laterale. Quest’ultimo tipo di azione non viene codificata come importante e dunque non si ammonisce”.

 

Che ne pensi dell’operato finale di Di Bello?
“Ha gestito la gara in maniera ottimale. Non ci sono stati episodi di difficilissima lettura, però in campo devi avere la giusta lucidità per arbitrare una partita storicamente ostica. Ho trovato quest’arbitro più sicuro e fiducioso, specialmente dopo il primo tempo quando aveva dato i due rigori. La dimostrazione del suo ottimo operato, è la riconoscenza di tutti i giocatori al triplice fischio, perché sono andati tutti a salutarlo, Pirlo incluso. Voto 7,5 e secondo me diventerà uno dei più bravi che arbitrerà i big match”.

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy