Bartoletti: "Maradona nel cuore di tutti. Era nato napoletano, ora piango un amico"

26 nov 2020 16:25Calcio

Marino Bartoletti è intervenuto nel corso di Maracanà, trasmissione di TMW Radio, per parlare dell'addio a Diego Armando Maradona: "Tutti abbiamo un pezzo di Diego nel cuore. Lo conobbi durante i Mondiali del '78, che non giocò ma era il 23° aggregato. Menotti non poteva ignorare il suo talento e lo convocò diciassettenne. Me lo ritrovai anni dopo per il Guerin Sportivo quando gli diedi la prima maglia del Napoli a New York e gli feci una foto. Fu un amore ricambiato quello con il Napoli. Era inevitabile che sbocciasse, era nato napoletano. Ha regalato tanto talento e amore, scelse il Napoli e fece toccare a tutti il cielo con un dito. Si è sempre portato con sè la sua dannazione. Poteva arrivare in Italia alla Juve, ma non credo che si sarebbe trovato bene come a Napoli. Lì l'oppressione divenne talmente forte che superò l'amore della gente. Fece bene ad andare via, fu la sua ultima e unica vera scelta. Pagò lo scotto di una vita drogata. Piango un amico".


Ospiti: Mario Sconcerti, Marino Bartoletti - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy