Avramov: "Sto male a vedere Brescia in difficoltà. Serie A, stop al campionato. Si riprenda la prossima stagione"

26 mar 2020 19:30Calcio

A dire la sua sui temi del momento a TMW Radio, durante Stadio Aperto, è stato l'ex portiere, tra le altre di Atalanta e Fiorentina, Vlada Avramov.

Ora sei in Serbia. Com'è la situazione lì?
"Difficile, non come in Italia. Ma secondo me arriverà come in Italia. Siamo un piccolo Paese, il nostro presidente ha fatto subito coprifuoco dalle 5 del pomeriggio alle 5 del mattino. Devo stare a casa 14 giorni, se mi trovano in strada mi portano in prigione per tre anni".

La popolazione ha percepito la gravità della situazione?
"Sì, c'è tanta preoccupazione. Giuste le decisioni prese. Sento spesso gli amici in Italia. Qui la gente ancora non è del tutto consapevole".

C'era preoccupazione in Ungheria?
"No, lì potevi girare tranquillamente. Non avevano grande paura, qui in Serbia invece c'è tutto chiuso. Gli over 65 proprio non possono uscire. Per la spesa ci pensa mio fratello. Ho più paura del virus che delle bombe".

Quando guardi all'Italia, cosa ti viene da pensare ora?
"Sto male. Sono stato un anno fa a Brescia come allenatore dei portieri. Vedendo cosa sta succedendo, così come a Bergamo, è terribile. Non capisco come è potuto succedere. Perché l'Italia sta vivendo questo momento così? in Italia ci sono ospedali meravigliosi. Secondo me il nostro presidente ha fatto bene dopo pochi giorni a fare il coprifuoco. Si doveva fare anche in Italia".

Il calcio pensa di ripartire in Serbia?
"Il 99% si pensa a non finire la stagione. Non ci sono così tanti soldi come in Serie A. ma ora non si deve guardare ai soldi, si devono chiudere i campionati e pensare alla prossima stagione".


Vlada Avramov, ex portiere, sull’emergenza Coronavirus in Serbia. In studio Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy