Ardito: "Inter, ritrova serenità per il derby. Ecco il Milan alternativo di Ganz"

16 ott 2020 19:55Calcio

L'allenatore Michele Ardito, ex Florentia San Gimignano, si è collegato in diretta con i microfoni di TMW Radio per intervenire nel corso della trasmissione Tutto Calcio Femminile: "Qualcosa si sta muovendo per me, e purtroppo significa che c'è chi sta pensando di cambiare. Dispiace per chi subisce, ma in fondo è una ruota".

Come vede tatticamente Milan e Inter? "Il Milan ha sfruttato la pausa per lavorare sul 3-5-2, anche perché ha giocatrici importanti ed è sempre difficile lasciare fuori le brave. L'idea di Ganz è sfruttare appieno la sua rosa, e potrebbe essere una buona alternativa al 4-3-3 con cui li abbiamo visti giocare spesso. Per l'Inter invece si va avanti col 4-3-3, anche perché pensano che davanti ci sia il miglior potenziale offensivo. Le difficoltà interiste non sono collegate al modulo quanto a una serenità che manca. Auguro loro di ritrovarla presto".

Ha commentato la sfida tra le nerazzurre e la Roma: che sensazioni sono arrivate? "La Roma ha mostrato serenità e proprietà nella gestione, sicurezza nei propri mezzi. Dall'altra parte c'era una squadra invece in enorme difficoltà: meritava la Roma, ma il calcio ci insegna anche questo, che non sempre chi merita vince. L'Inter è stata fortunata e graziata dalla traversa prima di arrivare al pareggio. Devono recuperare un po' di serenità, anche perché incontrano un Milan entusiasta e carico a mille".

Tra le grandi sorprese, il Sassuolo. "Stavano già giocando bene, e con la Fiorentina l'hanno dimostrato: sono una squadra costruita bene e con equilibrio. Hanno poi un allenatore che trasmette serenità alla propria squadra".

Empoli-Napoli: toscane lanciate, campane fanalino di coda. "L'Empoli ha una squadra tecnicamente molto importante, mentre il Napoli ha messo insieme tante straniere, e questo comporta che a loro serva del tempo. Per tutti il risultato può essere scontato, ma per la legge dei grandi numeri arriverà il momento in cui il Napoli trova l'equilibrio. Domenica hanno perso per un rigore al fotofinish per esempio... L'Empoli non deve guardare la classifica: l'avversario è forte e motivato a fare meglio. Fossi l'Empoli non sottovaluterei l'avversario, e credo non lo faranno".

Altre considerazioni dal prossimo turno? "Nella bassa classifica sarà una giornata molto importante. C'è Bari-Juventus che sembra scontata come esito, c'è un Verona che andrà in casa della Fiorentina reduce da due sconfitte consecutive, e non ricordo situazioni simili nelle ultime stagioni. Con le due settimane di riposo a seguire, qualcuno poi potrà pensare di cambiare".

Tornando al derby di Milano: chi può deciderlo? "Per il Milan penso alla Giacinti, può essere lei a mettere in difficoltà l'Inter: è un attaccante difficile da marcare in area, e mi sembra stia bene. In casa Inter tirerei fuori la Moller: la si può usare sia a centrocampo che in attacco, e sa come far male se servita in profondità".

Manca un po' di costanza quest'ultima. "Nelle difficoltà che ha l'Inter è difficile vedere cose positive. Penso che l'attaccante Mauro ad esempio sia imprescindibile, ma l'ho vista con grossi problemi. Dovranno pensare a cambiare rotta, perché non sempre arrivano punti per gli errori degli altri".

Si pensa di far usare lo stadio Brera sia all'Inter che al Milan. Pensa sia giusto? "Sì, forse si vuole rimarcare la cosa di San Siro per le maschili. L'unica cosa che chiedo è un campo che riesca a reggere tutte queste partite, perché a livello di fondo non lo ricordo così bello. Per il resto ok, è un impianto situato in un punto molto comodo della città e ha una struttura molto bella, che va fatta rinascere. Sono favorevole, ma con la giusta attenzione al campo".


Tutto Calcio Femminile con Luca Calamai e Jacopo Calamai. In collegamento Michele Ardito e Adele Nuara © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy