Sindaco Medicina: “Noi paese pilota per l’Emilia Romagna”

18 mar 2020 18:07Altri sport

Matteo Montanari, sindaco di Medicina comune della provincia di Bologna, interviene a “Stadio Aperto” su TMW Radio per parlare della grave situazione del paese emiliano.

Lei è un sindaco giovane di 38 anni, cosa si prova ad essere primo cittadino in questa situazione?

“Quando si gestisce una comunità si gestisce sia nei momenti belli che in quelli brutti. C’è molta gente che si è ammalata e sta male, speriamo presto si possa trovare una soluzione per far stare meglio la gente. Il nostro è un comune piccolo e ci conosciamo tutti, mi chiamano in tanti tutto il giorno. Noi stiamo cercando, grazie alla collaborazione di tutti, di contenere il numero dei contagiati. Non è facile ma bisogna fidarsi degli esperti”.

Come è partito il contagio nel vostro comune?

“Su tante situazioni stiamo facendo da pilota per tutta l’Emilia Romagna. È partito tutto da un centro anziani purtroppo, sono fiero del loro comportamento perché hanno sempre agito a norma di legge, seguendo alla lettera il decreto. Il virus è arrivato in maniera violenta arrivando in contesto di grande socialità e con una grande presenza di popolazione anziana, infatti i decessi hanno già superato la decina”.

Come si sta sentendo la popolazione di Medicina?

“È ovvio che cambiare il modo di vivere in maniera radicale non è facile. Continua ovviamente a circolare per lavoro il personale medico, anche chi viene da fuori per far funzionare al meglio il sistema sanitario del paese. L’ultimo atto che un sindaco vorrebbe fare è quello di chiudere la città, però detto questo bisogna prendere le decisioni giuste per evitare di far circolare il virus ancora di più”.

Dovrebbe arrivare un nuovo decreto dove si vietano le attività sportive all’aperto, pensa sia necessario?

“In questi giorni tanti si sono scoperti degli sportivi, capisco che in questa situazione uscire a prendere aria fresca può avere un beneficio personale. Allo stesso tempo bisogna far capire a tutti che ogni situazione di possibile contagio va evitata perché il virus colpisce tutte le persone non solo gli anziani. Se arriveranno dei provvedimenti particolari li adotteremo però per adesso non abbiamo ancora fatto delle multe”.

Come si può aiutare il comune di Medicina?

“Semplicemente cercando di non ammalarsi. L’isolamento è una cosa brutta perché limita il nostro spazio sociale, ma non si può fare altrimenti. Chiedo solo di stare attenti per far si di tornare alla normalità al più presto”.


Matteo Montanari, sindaco di Medicina, comune zona rossa del bolognese, ai microfoni di Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy