Prof. Morrone: "Covid-19, ancora così almeno fino a fine aprile. In sperimentazione diversi farmaci"

23 mar 2020 15:59Altri sport

"Che cambino rapidamente nel giro di pochi giorni con il nuovo decreto governativo lo credo poco. Ieri c'è stato un segnale positivo, con la riduzione dei positivi e l'aumento dei guariti. Credo che ci vorranno altre 2-3 settimane per capire se abbiamo invertito la tendenza". A dirlo a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, il prof. Aldo Morrone, direttore scientifico dell’Istituto dermatologico San Gallicano (IRCCS), in merito all'epidemia di Coronavirus. 

"Io credo che le scuole dovranno continuare a rimanere chiuse, qualche attività industriale potrà riprendere, ma serviranno tutto aprile e maggio per capire l'andamento della pandemia - ha ammesso - E' una situazione simile alla Cina per alcuni versi, peggiore per il numero di morti. Il numero di contagiati era ben superiore già prima della scoperta dei due cinesi positivi. E' stato difficile rintracciare tutti i casi che hanno diffuso l'epidemia, seppur in maniera involontaria. Questo è un virus con bassa letalità ma è altamente contagioso e per questo c'è maggiore difficoltà a bloccarne la diffusione. Servirà arrivare così almeno fino a fine aprile, ma è l'unica maniera che si produca l'epidemia nel Sud e circoscrivere i focolai al Nord. E per questo non vedo bene la ripresa dell'attività sportiva".

E su nuovi farmaci, come l'Avigan, dice: "Abbiamo l'Aifa che ha messo a punto una task force i progetti su diversi farmaci. Ora i lavori sul Covid-19 hanno la precedenza su tutto. Questo farmaco insieme ad altri fa parte di sperimentazioni".


Mario Sconcerti e Prof. Aldo Morrone ospiti di Marco Piccari © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy