Avv. Taormina: "Covid-19, ritardo nell'attuare misure restrittive"

07 apr 2020 16:59Altri sport

A parlare durante Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è stato l'avvocato Carlo Taormina.

Cosa pensa delle restrizioni e delle scelte fatte per contenere l'epidemia?
"Si discute molto se sia legale. Dopo la prima applicazione errata, il Governo ha emesso una serie di decreti legge. Dal punto di vista Costituzionale sono giusti, perché sono nell'interesse della salute pubblica. Oggi però c'è quasi una sperimentazione di qualcuno tra le forze dell'ordine nel dimostrare una certa supremazia".

QUuorire e chi far vivere a seconda che avesse o non avesse malattie pregresse:
"Ho fatto una denuncia all'autorità giudiziaria per valutare la situazione. Ho indicato questo caso perché emblematico delle conseguenze dell'errore consumato. Questa infermiera si è messa in aspettativa dopo aver vissuto certi momenti. La responsabilità non può essere sempre di medici e infermieri, criminalizzo la causale. Avendo fatto circolare per 40 giorni il Coronavirus in assoluta libertà, il sistema sanitario nazionale non ha retto. Lo sbaglio è stato fatto dal Governo, che ha nominato lo stato d'emergenza il 31 gennaio ma ha preso misure restrittive solo dopo".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy