Avv. Romani: "Stipendi calciatori, determinante volontà atleti. Il problema è la scadenza dei contratti"

06 apr 2020 14:46Altri sport

Su TMW Radio, nel consueto appuntamento della mattina di Testa Coda, è intervenuto l'avvocato Ranieri Romani, dello studio LCA.

Qual è la situazione relativa alla “questione stipendi” dei calciatori?
"In questi giorni si sente parlare di una mediazione da parte dell'AIC della FIGC dalla quale, certamente, verranno fuori tutte indicazioni da seguire, ma i contratti di lavoro sportivi sono contratti a tutti gli effetti e quindi per la loro modifica, come in tutti gli altri casi, è necessaria la volontà di tutte le parti, quindi, se i giocatori si rifiutassero di accettare le condizioni proposte, si aprirebbero altri scenari come, ad esempio, la riduzione unilaterale da parte della società per eccessiva onerosità sopravvenuta del contratto. Ma sono scenari che restano, per ora, nel cassetto perché aprirebbero contenziosi che si cercano di evitare a tutti i costi".

Qual è la posizione dei calciatori?
"Resta il fatto che i calciatori hanno il coltello dalla parte del manico visto che potrebbero rifiutarsi di accettare il verdetto della mediazione. In tal senso sarà importante capire se il campionato si concluderà oppure no, perché da li parte tutto è evidente che se dovesse concludersi le società potrebbero sospendere o ridurre i pagamenti oggi per poi posticiparli in futuro, soluzione che potrebbero gradire anche gli stessi calciatori perché non andrebbero incontro a vere e proprie rinunce visto che recupererebbero in futuro quanto messo da parte ora".

Che tipo di ostacoli potrebbero incontrare i club?
"Il vero problema è che si innesta a questo punto un'altra tematica determinante da disciplinare: quella della scadenza dei contratti, bisognerebbe trovare il modo di prolungare la prestazione dei giocatori in scadenza a giugno con le rispettive società, anche per andare a recuperare quanto sottratto, eventualmente, ora. In questo caso sarà determinante anche l'intervento di Fifa e Uefa visto che parliamo di una problematica che interesseranno tutti i club di tutti i campionati".


Avv. Ranieri Romani intervistato da Iacopo Erba e Vincenzo Marangio © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy