TMW RADIO - Repice: "Non ci sono bandiere: Bonucci ha fatto una scelta"

Altre Notizie, 15.07.2017
All'interno della trasmissione Stile Juventus, in onda su TMW Radio, è intervenuto il giornalista Francesco Repice di Radio Rai, per un punto sulla Juve. Al centro del discorso la cessione di Bonucci al Milan "Il calcio è questo: ti offrono queste cifre ed ecco che uno che ha fatto sacrifici tutta una vita, è arrivato a certi livelli, si è mantenuto a questi, non può rifiutare, sistema la famiglia per un paio di generazione. Le bandiere? L'ultima è stata ammainata giorni fa, non esistono più, si deve rivedere questo concetto. Bonucci è un grande professionista che ha fatto una scelta di lavoro, optando per una piazza dove rimane a buoni livelli e guadagna bene: fa questo di mestiere, e quindi le scelte sono conseguenti. Magari al Milan avrà anche un rapporto più tranquillo con l'allenatore: con Allegri c'erano stati dei problemi, poi dopo Cardiff c'era stato un colloquio che sembrava essere stato risolutorio, c'era un accordo per una convivenza civile tra le parti. Poi è arrivata la proposta del Milan, ma non c'entra nulla con i presunti o veri contrasti tra il mister e il difensore". Parlando quindi di cosa servirà ai bianconeri per il post Bonucci: "Immagino un centrale che abbia le qualità di Bonucci in fase di impostazione di gioco: i piedi buoni, dal punto di vista tecnico della Juve, son sempre serviti, le azioni bianconere partono tutte da li. C'è poi anche bisogno di un terzino. Paratici e Marotta ne sanno più di me, ma io andrei su Hummels o Ramos, calciatori che non ti daranno mai, probabilmente si dovrà guardare al Sudamerica. Sarà una bella sfida, sta cambiando l'impianto juventino: sono curioso di vedere come andrà".

Altre notizie

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.