TMW RADIO - Dionigi: "Napoli-Sarri, serve rosa lunga"

Altre Notizie, 07.12.2017
Ai microfoni di TMW Radio è intervenuto, durante la trasmissione 'Tribuna Stampa', Davide Dionigi, ex Napoli e attuale tecnico del Catanzaro, per commentare la sfida di ieri in Champions dei partenopei e del momento della squadra di Sarri. Il giocarsi realmente delle chance per il campionato ha tolto tensione per la Champions. Per giocarsi tutti gli obiettivi devi avere rosa competitiva, non solo 14-15 elementi. Per scelta, il Napoli ha giocato sempre con gli stessi. E' al tempo stesso un pregio ed un difetto. Ma hanno giocato gli stessi perché Sarri li riteneva più affidabili. Però ci sono tante soluzioni a centrocampo e dietro. C'è qualche colpa in Sarri? Sarri dice che hanno perso coralità di squadra. Credo che questa coralità è dovuta dal fatto che ha trovato il giusto equilibrio con quei uomini che usa. Il non cambiare forse dipende da questo. Funziona finchè non vengono fuori altre situazioni. La sensazione è che il bel gioco di Sarri stia diventando il parafulmine di De Laurentiis, che quindi non investe troppo Gioco bene e quindi non c'è bisogno di comprare? Beh, penso che contano i risultati, in Italia più che all'estero. Se ho un allenatore che mi fa giocare bene, fa pensare che con giocatori comunque ottimi riesco a vincere. Ma per farlo servono i campioni. A fare la differenza sono quei tre-quattro fenomeni che ci sono in giro. Dopo Udinese-Napoli si parlava di maturità dei partenopei. Forse era campanello d'allarme, o no? E' venuto meno quel gioco che tutti quanti abbiamo elogiato. Da fuori capire il perché non è facile. La coralità di Sarri è quella che si è vista di più. Venendo a mancare questo aspetto, vengono fuori le pecche che prima si mascheravano. Rimane che Napoli è una realtà importante, magari non pronta per vincere in Europa ma in campionato sì, in questo è cresciuta. Dove può arrivare il Catanzaro? E' squadra di tanti giocatori giovani forti. Siamo partiti bene, dobbiamo fare u ncampionato per salvarci, poi chissà se si riuscirà ad entrare nei playoff. Vedremo...

Altre notizie

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.